Oggigiorno sempre pi´u studenti usano il copy and paste per scriveere  compiti/tesine/chissachealtro. I professori cercando di Fermare (invanamente9 questa tendenza. Di farina del proprio sacco, oggigiorno a scuola, cen’´e poca. Io mi ricordo che alle medie stavo ore in biblioteka (okey, ´e il mio posto preferito per la mia natura leggivora, ma questa ´e un altra storia) a scrivere riassunti, cercare testi e informazioni, e cos´i via. Il mio documento (478 pagine scritte a mano su Atlantide e la scomparsa delle grandi civilt´a prediluviche) venne ricompensato da un buon…… 6. Un mio amico, con un bel articolo copiaeincollato dalla Microsoft Encarta sul ternetino alto adige, ha ricevuto un ottimo. erano 8 pagine, dieci minuti di lavoro neanche. Devo dire che situazione del genere le avevamo solo con u nprof, il sig. Giovanni (nome fittizzio), chiamato Lolef dai scolari (questo ´e vero), che di studenti ne avr´a gi´a tormentati un migliaio, e che mi diede la mia prima nota negativa perch´e ho osato contraddirlo sul fato che i tedeschi fossero stati i primi nello spazio (discussioen divertente, me la ricordo come fosse stato ieri). Invece io, con gli altri professori, ho ancora vissuto un tempo in cui il lavoro fatto “a forza di mano e sudore” veniva premiato. Ora invece non pi´u. Vedo coem mai sorelal (che saluto, Ciap Patrizia *wink* ) deve come compito fare ricerche su gogoel, e consegnare presentazioni power point.

Per chi ´e interesanto, un bel articolo (per anglofoni) lo trovate qui, oppure continuate a leggere questo blog, che vi poster´o altre notizie in riguardo.

‘njoy!