La Microsoft Reference Licenze (quella che é un po come le ragazze in discoteca con i scolari delle superiori: guardare ma non toccare), oltre ad essere incredibilmente stupida (si puó gurdare il codice per studiarlo, ma non modificarlo, copiarlo, ridistribuirlo, usarlo, …), suona anche come un bambino imbonciato:

 “Non essere cattivo, senno non gioco piú con te.”

Ovvero: Il punto 3.(B). Leggiamo dalla licenza:

If you begin patent litigation against the Licensor over patents that you think may apply to the software (including a cross-claim or counterclaim in a lawsuit), your license to the software ends automatically.

Se ci accusate di copiare la vostra (phuá) proprietá intellettuale (od anche altre accuse) dopo aver visto il codice, la vostra licenza non é piú valida.

Ehm.. si.

Quindi lo ammettono che c’é qualcosa di sospetto nel codice, eh?