Leggo due notizie su ansa.it che mi fanno un po pensare che tutto il sistema delle ferrovie dello stato sia un po buggato: la prima dice che tornano i controllori sui treni regionali: e chi erano quei simpatici signori, sempre ed esclusivamente con scorta di almeno due carabinieri, che percorrevano il treno, e controllavano se gli apparentemente stranieri, preferibilmente extracomunitari, non hanno biglietto?

E la seconda, anche riguardante i biglietti: non ci saranno piú biglietti senza posto assegnato. Quindi chiunque fa un biglietto, sa giá dove potrá sedersi, ma questo comporta un problema: tutti gli scolari/studenti che hanno un abbonamento tipo Abo+, e quindi non devono obliterare, e non devono neanche procurarsi un biglietto per ogni corsa, dove si siedono? Sono costretti a viaggiare in piedi? Oppure negli scompartimenti fra i vagoni? Oppure ci diamo tutti al train riding?

Secondo me é una pessima idea, e ci saranno tantissimi problemi, sopratutto le domeniche sere e i sabati a mezzogiorno. E spero che si facciano venire in mente una soluzione, oppure per beccare un posto da stare seduti mi tocca fare un biglietto, nonstante paghi giá 150€ annui per la possibilitá di poter semplicemente salire su un treno e viaggiarci?