You are currently browsing the category archive for the ‘myWork’ category.

original image from MNPKO

I am currently learning Ruby on Rails (since two weeks or so). I used to work in php since some years, and now I’m relearning everything from scratch. One of the big helps after you learned the basics is certainly railscast, a set of screen casts (I started on episode one last Wednesday:D). I’ve seen that they have a contest running ‘till.. tomorrow! The contest is to give 5 tips about ruby on rails. Since I just started, I’ll give 5 advices to start with ruby on rails if you already know a bit about programming, and start good:

1)Set up a good development environment
2)Choose a project and start
3)Improve performance each time it’s possible
4)Don’t think how to make it work, think how to break it.
5)Don’t reinvent the wheel.

1)Install ruby, install rails, choose a editor(and here i recommend: Textmate(MacOsX)/Gedit(Linux)/E-TextEditor(Windows) for efficient productivity(If you don’t belive me, watch some screencast where somebody develops in Textmate, and be impressed), Eclipse for a full bloated IDE).

2)Don’t spend months reading books, tutorials, etc. Start right away, write code, even if it’s just another blog engine, make mistakes, learn from them and in parallel read the books, watch the screencasts, etc..

3)Use Fastcgi,LightTPD, memcache(maybe with cache_fu), try to go to the db only when necessary, and remember:a join is better then two selects, AND nothing is worse then operations on large amount of data.

4)Think secure from the beginning: if possible, use ssl(ALSO FOR THE LOGIN), store ip addresses in the cookies(and check it each time), create new sessions when people log in, install the Csrf_killer plugin (and use it), escape user input and use WhiteListHelper. And DO NOT USE mass assignment.

5)Before you write any code, look up if someone already made something like it. Even if you don’t find exactly what you want, try to adapt something already present. With some pre-made plugins/generators, you have already some iterations of testing, of securing, etc. behind you.

Ok, I just started, the tips are just what I recommend you: I know they’re nearly not worth the class of the railscasts, but maybe they match the quality of this Blog.

Italian and German version will follow tomorrow, so stay tuned

Love and Hate

Foto originale di lepetiteprince7531 

Come di certo alcuni di voi sapranno, da un po di tempo lavoro in un noleggio di atrezzatura sportiva invernale. Ci sono molti clienti. Oggi un maresciallo dei carabineri della basilicata oggi é stato alcuni minuti a chiacchierare. è stato gentile, si é mostrato aperto ai consigli che gli davo, e dopo, prima di andarsene, mi ha regalato una bottiglia di un ottimo vino, prodotto da suo padre. Poi ci sono i clienti facili: entrano, dicono “Voglio un Rossignol RS-9 di 150 cm,  mi setti l’atacco su 7.25, eccovi lo scarpone. E mi dia le stecche di 120cm.” Gli si da quello che si vuole, questi hanno i soldi pronti in contanti, esattamente contati, e se ne vanno.

Parentesi aperta:

chi mi conosce sa di certo che non sono per niente razzista, e odio i pregiudizi.

Parentesi chiusa.

Il resto dei clienti, quelli composti da gente ne gentile ne facile, é composto da gente di tutte le nazionalitá, e di tutte le etá. Peró: i gruppi di russi neo-ricchi sono spesso estremamente arroganti, non si lasciano dire niente, e sono estremamente tirchi. E i gruppi di gente proveniente dal Israele sono spesso estremamente arroganti, tirchi, e pretendono sempre di piú, anche quando si é giá andati oltre il limite.  Non dico che tutti i russi sono cosí: il cliente con il quale sono andato il piú d’accrodo era un giovane sloveno neo-arricchito, che si é portato dietro gli amici russi. E uno die clientei piú generosi veniva da Betlemme. Peró, in linea di massima, questo tempo di lavoro finora mi ha.. insegnato… che quando entra un russo/slavo/isrealita, é meglio spegnere i sentimenti, che senno la rabbia sale… e sale….. e sale… e……

[NOTA: questo é il primo dei 100 e passa post che sono bozze da molto tempo]

Spesso si parla di Linux vs. Windows, di Linux é migliore, di Windows é piú semplice, di MacOs é piú bello, di Solaris é piú stabile. Un concetto, del quale si parla poco, é stato presentato in un interessantissimo articolo (lo trovate qui). Si tratta del fatto che Windows é free, o meglio, gratis. Probabilmente é piú gratuito di qualsiasi altro sistema in giro. O almeno questa é la concezzione del popolo. Di questo l’articolo parla in esteso, riassumendo posso dire: Finché Windows sará preinstallato e reperibile dal “amico” di turno, Linux non avrá molte possibilitá per raggiungere una “market share” piú alta. Per questo giá da tempo io ho smesso di installare copie piratate di Windows. Si, lo facevo, ma giá da tempo non lo faccio piú.

L’ultima volta era quando ho messo ha posto un computer per un amico di mio padre. Fra l’altro gli ho reinstallato windows, e lui non ne aveva nessuno. Io gli ho dato una versione, gli ho preparato una ltro cd con service pack, security update, driver etc. Gli ho messo 5 Euro in conto per questo. E si é lamentato, perché “un cd vuoto costa soltanto 50 centesimi”. Da allora in poi manda il cliente a comprarsi il sistema operativo se non vuole un sitema operativo che gli procuro io, e io lavoro solo piú con software legale.

Oltre a questo, vorrei aggiungere che nel articolo, per oggettivitá, si acconsente che il “prodotto” linux raggiunge appena l’80% di “valore assoluto”. Ora, come chi ha letto l’articolo saprá, nonostante questo Linux ha un valore relativo piú alto, visto che é libero. Ora vorrei solo cercare di “lazare” un po il valore assoluto di Linux. E per fare ció vi rimando semplicemente ad un sito che ho scoperto da poco: WhyLinuxIsBetter.net. Il sito presenta degli argomenti a favore di Linux, ragruppati in categorie, come virus, stabilitá, protezione, costi, eccetera. Inoltre, per completezza, questo sito riporta anche quelle poce chose che Windows ha in piú di Linux.

Concludendo si puó dire: Windows é de facto gratuito, e fin quando lo resterá, sará il sistema operativo piú usato dal utente finale.

Oggi mattina, in noleggio, vari clienti volevano pagare con i vari sistemi di pagemento con carta. Di mattina presto é andata, peró oi, quando il volume di gente aumentava, le cose iniziavano a andare un po piú lentamente. Verso le 10 la prima transazione non andata a buon fine. Poco dopo un altra. Verso mezzogiorno per ogni transazione servivano une ventina di tentativi. Perché? Il sistema funziona via linea telefonica. La banca ha dei limiti fisici alle connessioni concorrenti, e quando arrivano diverse migliaia di gente in uan volta in val gardena, ed altrettanta parte, e tutti pagano con carta, il sistema collassa.

È tempo di cambiare? Vediamo!

Cosa sta facendo? Ramsesoriginal…

RSS Ramses’ shared items

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Love…

Above all things I believe in love. Love is like oxygen. Love is a many-splendored thing. Love lifts us up where we belong. All you need is love!
It's not your fault, world is as it is. It's your fault if it remains so!

Questo blog vale:


My blog is worth $5,080.86.
How much is your blog worth?

Add to Technorati Favorites
aprile: 2017
L M M G V S D
« Giu    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
The road is the goal. If the goal is far, the road is long

Flickr Photos

Boat Number 10

32/365 - Agent 47

31/365 - Hold on

30/365 - Clean up

29/365 - Lonely road

Altre foto

a

Know Thyself